La crisi inedita

Non c’è dubbio che tenga: l’attuale emergenza sanitaria, da cui lentamente sembriamo non uscire ma quantomeno riemergere, dopo aver quasi toccato il baratro del Servizio Sanitario Nazionale, lascerà dietro di sé una gravissima crisi economica. Il nostro Paese non godeva già di ottima salute da un punto di vista finanziario e del mercato del lavoro, così subirà violentemente gli effetti del post-pandemia che, in verità, stanno già manifestandosi in quelle sacche di popolazione sotto o vicine alla soglia di povertà, purtroppo sempre più ampie.

Guardando nello specifico il settore editoriale, non stupisce che i dati delle prime rilevazioni siano catastrofici. Si parla già di una contrazione del 50% delle vendite di libri, la cui durata potrebbe essere tale da costringere molti piccoli librai a chiudere e rendere ancora più ardua la sfida che accomuna editori non di punta e scrittori emergenti. Se si considera che, in Italia, da anni si assiste ad un trend discendente nel campo dell’editoria, con oltre metà della popolazione che legge meno di un libro all’anno, si capisce bene come l’ulteriore enorme danno alla filiera del libro abbia sortito e sortisca gli stessi effetti dello sparare alla Croce Rossa.

Leggere, semplicemente, non è di moda. Chiariamoci: per fortuna, la lettura continua ad essere una grande fonte di cultura, svago e intrattenimento. Il problema è che sono sempre meno le persone che si avvalgono di questo potentissimo strumento, in grado di farci vivere migliaia di anni rendendoci immortali all’indietro (parafrasando Umberto Eco) e di fungere da ascensore sociale. Perché sì, ciò che accomuna di più le persone di successo, con molti studi al riguardo, è proprio l’avida passione per la lettura. Uno dei miliardari più ricchi al mondo, l’americano Warren Buffet, pare legga addirittura 500 pagine al giorno mediamente, roba da fare invidia anche ai lettori più assidui.

Per fronteggiare la crisi, molti negozi online si sono attivati favorendo offerte speciali. In particolare, ilmiolibro.it ha prolungato fino al 13 aprile la spedizione gratuita su tutti i libri cartacei venduti dalla piattaforma. È l’occasione per ordinare una copia de “La pergamena di Ghelas”, mio nuovo romanzo uscito a febbraio e non ancora presentato (sempre per colpa del virus, equo nel fare torto a tutti senza esclusioni). Presto, anche attraverso i social, cercherò di dare alcuni spunti sull’opera, possibilmente coinvolgendo ciascuno di voi di persona, foss’anche virtualmente.

Clicca sull’immagine per accedere al sito

La quarantena dà tempo per leggere, abitudine sana da non dimenticare o da riprendere, e nella sua asfissiante monotonia può essere opportunità per rilanciare, innanzitutto, noi stessi. Si ferma il mondo, si ferma l’editoria… che non si fermi la cultura!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: